Blog

Apertura terzo occhio: sintomi e segni

By 6 Settembre 2019 No Comments
apertura terzo occhio sintomi

L’apertura del terzo occhio può dare sintomi e segni evidenti, che possono indicare come questo fenomeno si sia verificato, e come si possa avere a disposizione un nuovo sistema di percezione delle cose.

Comprendere, quindi, se vi sia stata l’apertura del terzo occhio sarà molto importante soprattutto per i “ricercatori spirituali” coloro che si impegnino attivamente al fine di raggiungere proprio questo risultato.

Che cos’è il terzo occhio

Prima di parlare dell’apertura del terzo occhio e dei sintomi che si accompagnano ad essa, sarà necessario capire che cosa sia il terzo occhio.

Esso è il sesto chakra, centro energetico che si trova all’incirca tra le sopracciglia, e si lega soprattutto all’elevazione spirituale, e alla propria capacità di vedere “oltre”.

È la sede dell’intuizione, della capacità di ascoltare le voci che non sono necessariamente umane, e anche di quelli che possono essere poteri come la preveggenza e l’empatia verso gli altri.

Esso si potrà, quindi, attivare soprattutto per iniziare ad intraprendere un percorso di introspezione e anche di contatto con le energie sottili.

È grazie al terzo occhio, ad esempio, che riusciamo a vedere l’aura delle altre creature, e a contattare anche chi non sia più incarnato.

Esercitarsi in diversi tipi di pratiche consentirà di arrivare all’apertura del terzo occhio in modo graduale, elemento che dovrà essere sempre curato adeguatamente per evitare traumi.

terzo occhio divinità

Apertura del terzo occhio: i sintomi specifici

Ora è possibile vedere quali sono i sintomi dell’apertura del terzo occhio, che possono essere non solo fisici, ma anche ad un livello superiore.

  • Pressione fisica al centro della fronte

Uno dei primi segni di apertura del terzo occhio è il senso di pressione al centro della fronte.

Questo si potrà verificare sia durante l’esecuzione degli esercizi appositi, sia durante il resto delle giornate.

Qualora ciò accada in un momento nel quale non si stiano realizzando degli esercizi per la sua apertura, sarà possibile cogliere l’attimo concentrandosi un istante su questa sensazione, chiudendo gli occhi e aprendosi a ciò che questo chakra potrà trasmettervi.

Ad ogni modo, non dovreste mai forzare la concentrazione in seguito a tale sensazione, ma dovrà essere tutto basato sulla calma e tranquillità.

  • Visioni colorate

L’apertura del terzo occhio potrà avere tra i sintomi anche la presenza di pulsazioni e macchie colorate nel vostro campo visivo.

La pulsazione del terzo occhio potrà essere vista sia ad occhi aperti, sia ad occhi chiusi, e potrà essere di colore indaco o comunque viola.

La forma di questa pulsazione luminosa potrà variare, e potrà andare dalla sfera alla formazione di altre strutture di diverso tipo.

Si potranno anche notare delle altre macchie colorate presenti nel campo visivo.

Ovviamente, queste non dovranno essere spie di un disturbo visivo, e nel caso in cui non vi dovesse capitare di accusare altri disturbi, non dovrete preoccuparvi.

  • Distorsioni del campo visivo

Un altro fenomeno legato all’apertura del terzo occhio è la distorsione nel campo visivo.

Potreste iniziare a percepire un “movimento” negli oggetti, come se questi prendessero vita, quasi respirando.

Sarà un fenomeno davvero bello da vivere, e non dovrete spaventarvi.

  • Mutamenti nello stato psicofisico

Oltre a questi sintomi visivi e fisici dell’apertura del terzo occhio, potreste notare anche degli altri segni più legati al vostro stato psicofisico generale.

In particolare, potreste iniziare a sviluppare una certa ipersensibilità ad alcune emozioni, ma anche nei confronti di oggetti e di cibi particolari.

Potreste essere in grado di avere dei picchi emozionali particolarmente elevati, che potrebbero portarvi a passare, durante la vostra giornata, attraverso stati emotivi di diverso tipo.

Inoltre, potreste iniziare a percepire un certo aumento della vostra intuitività, con la maggiore capacità di intendere gli altri, e di sapere che cosa sia “buono” o “cattivo”.

In generale, quindi, la vostra sensibilità potrà aumentare notevolmente, e potreste anche essere in grado di schermarvi nei confronti di influenze negative che possono provenire dagli altri.

  • Riduzione della fisicità 

Allo stesso tempo, potreste sperimentare una certa “leggerezza”, un distacco rispetto a ciò che è terreno.

Potreste perdere interesse per molte attività tipicamente ordinarie, e cercare di rivolgervi, invece, di più verso ciò che appartiene allo spirito.

Potreste sentirvi meno radicati del solito, ed è proprio per questo che dovrete agire con cautela.

Cercate, infatti, di non perdere mai il contatto con la realtà che sarà sempre necessario per poter continuare con la vostra normale vita.

 

Esistono degli esercizi, che vengono chiamati di “radicamento” che potrete praticare proprio nel momento in cui inizierete a sentirvi un po’ troppo “leggeri” e quando sperimenterete questa mancanza di contatto con la terra e con le attività terrene.

Proprio per tutti questi motivi, quindi, dovrete occuparvi dell’apertura del terzo occhio solamente quando sarete pronti, e sempre con una guida che, almeno negli stadi iniziali, sia in grado di consigliarvi, di aiutarvi e anche di rassicurarvi per tutte le sensazioni che potrete provare.

 

syko543v4

About syko543v4